Energia mentale: come ricaricarla grazie allo smartphone

energia mentale

E’ possibile ricaricare la nostra energia mentale grazie allo smartphone? Sì, è possibile.

D’altronde siamo sempre tutti impegnati, stressati, presi da mille questioni. Nella nostra testa girano sempre pensieri di cui faremmo volentieri a meno. Queste preoccupazioni sembrano rincorrersi l’un l’altra, fino a prosciugare del tutto la nostra energia mentale.

Come ricaricarsi allora? Ho scoperto un trucco pazzesco, che si può mettere in pratica grazie allo smartphone… (leggi anche Come avere più Energia)

Puoi farlo proprio ora, ovunque tu sia.

In pratica, per ricaricare la tua energia mentale devi seguire questi 5 step in rigoroso ordine:

  1. Prendi il tuo smartphone

  2. Lo guardi bene, nei minimi particolari

  3. Fai un paio di respiri profondi per rilassarti

  4. Ti concentri più che puoi tenendo lo smartphone in mano e….

  5. e lo spegni.

Ok, mi devi scusare.

Sai perché ho voluto farti questo scherzetto? No, non è (solo) un pesce d’aprile.

Perché mi sono accorto, innanzitutto su me stesso, che scarichiamo la nostra energia mentale per motivi poco validi. E non arriviamo mai a una conclusione definitiva. Pensiamo e ripensiamo ai nostri dilemmi interiori, alle cose che dobbiamo risolvere, ai nostri progetti, a cosa ci ha detto Tizio, a cosa pensa di noi Caio, ai problemi della società…

e non ci accorgiamo che a volte basterebbe solo fare un bel sorriso e fregarsene. Almeno per qualche minuto. Dimenticare le questioni in sospeso e vivere il momento presente senza pretese, senza obiettivi, senza preoccupazioni su di noi, sui nostri cari, sul mondo.

Spegnere lo smartphone è un gesto simbolico e concreto allo stesso tempo. Lo smartphone è diventato un’estensione del nostro ego, è il mezzo con cui diciamo agli altri “ehi, ci sono anch’io!”; è un flusso infinito di informazioni, opinioni, richiami, inviti, pensieri, notizie… che in buona parte sono solo scuse per intrattenere un dialogo interiore famelico e insaziabile.

Tutti gli stimoli che riceviamo ci riempiono la testa e fanno man bassa della nostra energia mentale.

La mente si ricarica svuotandosi e quindi anche riducendo al massimo gli input che la sovraccaricano e che non sono realmente utili in un certo momento. Invece abbiamo preso il vizio di fare mille cose contemporaneamente e ci nascondiamo dietro al mito del multitasking… multitasking che a quanto pare riduce il QI più della marijuana.

Spegni il tuo smartphone per qualche istante e lascia perdere. Per qualche minuto dimenticati di tutto e concentrati solo sul tuo sentirti vivo dentro il corpo. Ascolta il tuo respiro, e sorridi.

Ci si vede Oltre…

Giulio – Risveglio Digitale

P.S. Condividi questo articolo se pensi possa essere utile ad altre persone.